assicurazione viaggio
Home » Assicurazione Viaggio

Assicurazione Viaggio: i consigli per scegliere quella giusta

Uno dei prodotti assicurativi più complessi è senza alcun dubbio il multi-rischio viaggio, ovvero una polizza che copre assistenza e spese mediche all’estero durante una breve permanenza per motivi di piacere, studio o affari.

Molti sottoscrivono questo prodotto senza badare molto alle caratteristiche, attratti da prezzi bassi. Lo fanno quasi per mettersi in pace con la coscienza, andando così a sottovalutare un servizio che può (purtroppo e speriamo anche di no!) diventare molto importante quando si è lontani da casa.

andrea-chiMi chiamo Andrea Tobanelli, sono un consulente assicurativo iscritto al registro unico (B000542111).
Oggi ti aiuto a scegliere l’assicurazione viaggio che meglio si adatta alle tue esigenze.
tobanelli.andrea@gmail.com oppure whatsapp 392 249 6806

L’assicurazione viaggio giusta!

Le polizze viaggio italiane, quasi sempre richiedono:

di essere residente in Italia
di partire sempre dall’Italia e rientrare a fine viaggio nel nostro paese (inizio e fine viaggio in Italia)
di non essere già in viaggio

se sei già all’estero o non risiedi in Italia puoi contattarmi per vedere se troviamo qualcosa  tobanelli.andrea@gmail.com

Vai alle Polizze Viaggio

Assicurazioni viaggio e malattie preesistenti o croniche

Appurato che risiedi in Italia, non sei ancora partito e il viaggio inizia e termina in Italia, è il momento di farsi una domanda determinante: necessito o meno della copertura per malattie preesistenti al momento della partenza?
Le “normali” polizze viaggio non coprono mai eventi connessi a condizioni mediche preesistenti: tanto per fare un esempio, se soffro di diabete, di pressione alta, … e necessito di un ricovero per un evento connesso in qualche modo a questa condizione che già so di avere, allora devo necessariamente avere un’assicurazione che copra le malattie preesistenti (o pregresse).

Clicca qui per approfondire e chiedere un preventivo!

Nessuno dei partecipanti al viaggio necessita di una copertura per condizioni preesistenti

il nostro consiglio è

frontier assicurazioniFrontier Assicurazioni viaggio
clicca qui per un preventivo con sconto

Se è NECESSARIA una copertura per malattie e condizioni preesistenti o croniche

contatta il nostro responsabile intermediazione tobanelli.andrea@gmail.com oppure whatsapp  392 249 6806

Confronto Assicurazioni Viaggio “normali”

Come dicevamo ad inizio pagina, le polizze viaggio sono prodotti molto complessi che è davvero difficile confrontare in modo sensato. Per cui i grandi comparatori rischiano solo di deviare la scelta sul solo parametro prezzo. Ha senso riordinare un servizio così importante in base al premio? Risparmiare qualche euro, magari a scapito della qualità del servizio, è una buona soluzione?
La risposta è no ad entrambe le domande!

Per conoscere per filo e per segno un prodotto assicurativo occorre leggere per bene il suo Documento Informativo Precontrattuale DIP, che è la versione moderna e più comprensibile del Fascicolo Informativo. Li sono contenute tutte le condizioni che regolano il rapporto assicurativo, le caratteristiche del prodotto, gli obblighi del contraente assicurato e quelli della compagnia che sottoscrive.

Detto ciò va messo sempre in conto che un conto sono le condizioni, un conto è la realtà dei fatti, spesso molto più complessa rispetto a quanto prevedibile in poche pagine di DIP. Questo significa in parole povere che la compagnia avrà comunque, spesso, un margine di interpretazione e quindi di possibilità di azione. Per tale ragione, la serietà di una compagnia è sempre fondamentale.

Polizze viaggio, comprenderle!

La prima cosa utile a comprendere una polizza viaggio è il tempo. Si, perché occorre avere modo di leggere in modo approfondito di Documento Informativo Precontrattuale per comprendere a pieno le condizioni che regolano il rapporto assicurativo.

Detto ciò è bene focalizzare l’attenzione su alcuni aspetti determinanti che vanno a definire, almeno in parte, la qualità del prodotto assicurativo.

L’assistenza in viaggio

Si tratta, insieme alle spese mediche della base di ogni polizza viaggio che è appunto composta da assistenza+spese mediche, il resto sono coperture opzionali (a volte molto utili).
L’assistenza fa riferimento ad una serie di coperture che sono abbastanza standard tra i prodotti assicurativi di viaggio: un esempio sono le spese per il rientro sanitario, la consulenza medica telefonica, l’anticipo del denaro in caso di necessità, ….

A tutto ciò si abbina il lavoro della centrale emergenze, ovvero della centrale operativa che averà il compito di supportare l’assicuarato in caso di necessità che insorgono durante il viaggio. Può essere contattata telefonicamente (o con gli altri mezzi specificati nel DIP) 24h/24, 365 giorni l’anno.
Qualunque problema oggetto di copertura insorga durante la permanenza all’estero comporta il contatto tempestivo con la centrale: a meno che la situazione non permetta in nessun modo di mettersi in contatto telefonico con la centrale, prima di prendere qualunque iniziativa è opportuno confrontarsi con loro.

Spese Mediche in viaggio: massimali, franchigie e scoperti

Quindi, altra sezione determinante sono le spese mediche e sanitarie che definiscono il rischio più importante che si corre all’estero. Come base la polizza dovrebbe prevedere il pagamento diretto per quelle ospedaliere e chirurgiche (quindi di norma con ricovero) ed il rimborso per quanto riguarda quelle farmaceutiche e per visite mediche.

Sull’aspetto franchigia non c’è molto da dire. Le franchigie sono quella porzione del rischi che resta a carico dell’assicurato. Ad esempio se per le spese mediche ho una franchigia di 100€ e spendo 500€ per una visita (assicurabile), sarà rimborsato per €400 dalla compagnia.
Comprenderete che le franchigie più sono basse meglio è, perfetto se non ci sono proprio!

Sui massimali il discorso è altrettanto semplice: per le destinazioni più a rischio (ovvero dove le prestazioni costano di più) come USA, Canada, Giappone, … è bene avere un massimale oltre il milione di €.
Poi se sono 2 milioni di € o trovate la dicitura “illimitato” non cambia davvero nulla, tanto sono limitati i giorni massimi di ricovero (di solito 90 -120), poi le compagnie se possono vi rispediscono in Italia.

Esclusioni per le polizze viaggio

Oggi, grazie ai nuovi DIP è ancora più semplice capire quali sono le esclusioni di copertura perché rappresentano un aspetto determinante da valutare. Bisogna per prima cosa leggere quelle che riguardano tutte le sezioni di polizza, poi approfondire anche quelle specifiche per singola sezione.
In sostanza, un DIP oggi specifica bene subito cosa è assicurato e cosa è escluso. Poi inizia in fascicolo informativo vero e proprio che è diviso in varie sezioni (Assistenza, Spese Mediche, Bagaglio ed effetti personali, …) e ognuna di queste ha anche esclusioni specifiche che si sommano a quelle generali.

Molte sono standard, altre meno: è bene prestare attenzione.

Ok, questo è solo un assaggio del complesso mondo delle polizze multi-rischio e sappiamo che puoi essere confuso.

Per dubbi o domande puoi contattare il nostro responsabile intermediazione tobanelli.andrea@gmail.com oppure whatsapp 392 249 6806

Viaggiare è bellissimo, farlo in sicurezza è meglio!

 

 

 

Your Header Sidebar area is currently empty. Hurry up and add some widgets.